POLIZIA LOCALE - CSA VERSO LO STATO D'AGITAZIONE NAZIONALE

13 aprile 2017

La costante e concreta azione sindacale portata avanti quotidianamente dal CSA, iniziata con lo sciopero nazionale del 2015 e proseguita con il massiccio sciopero del 2016, ha prodotto i primi frutti.

Il risultato si concretizza con l'approvazione definitiva da parte del Senato della Repubblica della legge sulla "sicurezza delle città". La legge ripristina , finalmente, la normativa "presalva Italia" con il riconoscimento della "causa di servizio" e spese mediche. È solo un primo passo, il risultato definitivo si avrà quando saranno accolte le altre richieste della categoria , fino ad allora,adiamo avanti a piccoli passi, ma con la tenacia la costanza e la concretezza che da sempre ci contraddistingue.

Il CSA, con il dipartimento Polizia Locale, impegnato in prima linea per il riconoscimento dei diritti della categoria continuerà a tenere alta la pressione sulle istituzioni. Infatti, riteniamo ancora insoddisfatte le richieste e le prerogative che in tutti questi anni ha chiestola Categoria, specialmente nei punti nodali: 
 

  • mancanza della Polizia Provinciale all'interno del decreto;
  • pensione privilegiata;
  • non da ultimo - ma anzi ritenendola fondamentale - l'equiparazione della Polizia Locale alle altre Forze di Polizia ad ordinamento civile.

Per tale motivo, i sottoscritti, nella giornata di domani concorderanno le future iniziative affinché il tutto venga ricondotto nella giusta direzione, preannunciando già da ora lo stato di agitazione della categoria. .......

leggi il contenuto del comunicato....

 

Il Responsabile Nazionale
Dipartimento Polizia Locale CSA
Luigi Marucci
  Il Segretario Nazionale
Franceso Garofalo