INCOSTITUZIONALITÀ DELLA LEGGE DELRIO (56/2014)

Modulo raccolta firme per proporre l'abbrogazione della legge Delrio.

Dal documento ...
La Legge 56/2014 la cosiddetta Legge Delrio palesemente contro la Costituzione attuale, confermata dal voto referendario, ha lasciato intatto il Titolo V della stessa. In tale quadro restano in vita le Province e le loro funzioni. La legge 56/2014 oggi presenta conflitti di illegittimità costituzionale che si possono riassumere in:
- modifica della Costituzione con Legge ordinaria;
- violazione del diritto di voto, previsto dall'art.48 della Costituzione poiché gli organi provinciali vengono nominati e non eletti;
- violazione degli artt. 114 e ss. della Costituzione per quanto riguarda i compiti delle Province e le loro strutture;
- violazione dell'art. 5 della Costituzione sulla protezione delle autonomie locali.
I sottoscritti al fine di ripristinare in toto quanto la Costituzione prevede, chiedono di abrogare la Legge 56/2014 (la cosiddetta Legge Delrio) e conseguentemente il comma 418 dell’art. 1 della Legge 190/2014, causa di conseguenze nefaste in termini di gestione di risorse umane, finanziarie e di servizi, gravando notevolmente sulla vita dei lavoratori in termini di disagi ed incertezze sulle proprie funzioni e sul proprio futuro occupazionale.