contratto

Comune di Parma - Ipotesi Nuova Macrostruttura - Concertazione

Parma 25 febbraio 2015

Oggetto: 22 febbraio 2016 - procedura concertazione in merito ad ipotesi Macrostruttura.

A seguito della prosecuzione della procedura di concertazione sulla Macrostruttura in data 22 febbraio 2016 - alla presenza, per la Delegazione Trattante di Parte Pubblica, del Direttore Generale, della Dr.ssa Signifredi, del Dr. Noè, della Dr.ssa Aldigeri e dei dipendenti Sig. Agnetti e sig. Siliprandi - Vi comunichiamo che la scrivente OO.SS. ha provveduto ad inviare alla Direzione Generale una propria ipotesi di Macrostruttura....
........
l’Amministrazione non ha accettato la proposta così formulata, definita quale “rivoluzione copernicana” dallo stesso Direttore Generale .....    ed ha, invece, illustrato una nuova ipotesi di Macrostruttura di cui ai seguenti punti:......

  • inserimento del Comitato Controllo Analogo Società Partecipate;
  • ristrutturazione del Settore Cultura, Giovani e Sport con la creazione del Settore Promozione del Territorio e Progetto Unesco, cui afferirà l’attuale S.O. Promozione del Territorio e Centro Storico e l’Ufficio Europa. Il Settore sarà direttamente a contatto con la Direzione Generale e vedrà anche l’interim sul nuovo Servizio Programmazione e Controllo. Il Settore Cultura, Giovani e Sport vede l’interim del Servizio Biblioteche;
  • il Servizio Qualità è Semplificazione in staff alla Direzione Generale;
  • ......

Comune di Parma - Concertazione sull'ipotesi di nuova Macrostruttura

Parma 22 gennaio 2015

Oggetto: 11 gennaio 2016 - procedura concertazione in merito ad ipotesi Macrostruttura.

Una volta sottoscritto il Contratto decentrato, a seguito della presentazione da parte del Direttore Generale di una nuova ipotesi di Macrostruttura e relativo funzionigramma, abbiamo provveduto a richiedere, in data 22 Dicembre, la Concertazione, in quanto ci è parso subito evidente la presenza di diverse criticità, tra le quali, l’incremento delle P.O. con relativi oneri a carico del Fondo. Lo stesso Fondo per il quale avevamo ottenuto, a seguito di analisi dettagliata dei nostri RSU, il riequilibrio di Euro 41.000 (per le posizioni organizzative 2015) e per il quale avevamo chiesto garanzie rispetto alle notizie che si rincorrevano sulla stampa inerenti l’allora disegno di Legge di Stabilità, oggi L. n. 208/2015. 
Ricordiamo, inoltre, che a seguito di analisi dettagliata ed esposizione .....

(leggi il contenuto del comunicato)
 

Pubblico Impiego - Il danno e la beffa

Roma 16 ottobre 2015

Questa è una storia che inizia da lontano.
Era il 12 maggio 2008, quando il ministro della Funzione Pubblica Renato Brunetta, nel discorso d'inaugurazione del Forum della P .A. alla Fiera di Roma fece partire il principio dei dipendenti pubblici fannulloni, utilizzando poi, nello stesso giorno, nella trasmissione Porta a Porta una frase cara a Mao: "Colpirne uno per educarne cento. Chi non lavora non deve mangiare, il sistema pubblico deve essere equiparato a quello privato premiando chi lavora bene e licenziando chi non lo fa. Bisogna puntare sugli incentivi come accade nelle aziende private".
..... ..... ...
La Legge di stabilità 2016, licenziata ieri dal Consiglio dei ministri prevede, così almeno abbiamo letto nelle tabelle allegate, 200 milioni di euro per il Pubblico impiego. Per tutto il Pubblico impiego parliamo di 8 euro lordi.
Così il Governo tende a gratificare i propri dipendenti, a risarcirli di sei anni di contratti non rinnovati, di aspettative mancate, di riforme inattuate.

Pagine