Settembre 2015

Lettera aperta al Comune di Parma

Parma, 1 settembre 2015
Lettera aperta sull'incarico di Direttore Generale ex art. 108 T.U.E.L.

Abbiamo seguito, in questi giorni sulla stampa, la vicenda relativa alla nomina del Direttore Generale, cui vanno i nostri migliori auguri per un proficuo lavoro. Non entriamo, certamente, nel merito della scelta del candidato, perché non di nostra competenza.
 
Non possiamo però astenerci dal rappresentare che, per l’ennesima volta, questa Amministrazione ha prodotto, seppur a tre anni di distanza dalla Sua elezione, “nuovi effetti collaterali” che, con grande abilità, essa ha il dono di “scatenare” nel momento in cui occorre assumere una decisione rilevante, distogliendo così, l'attenzione da problemi ben più pregnanti.
E ciò, con pacifico riferimento alla materia dell’organizzazione e gestione del Personale.

Proprio perché l'intera vicenda potrebbe risolversi con ripercussioni negative per l’Ente - e a scanso di equivoci il nostro Sindacato, nell’interesse di tutti (dipendenti e cittadini) auspica, che ciò non si verifichi - ci sembra corretto ed opportuno, che la Segretaria Generale, essendo la Responsabile della vigilanza sul rispetto delle disposizioni in materia